Contattaci su Facebook! Chiamaci su skype! Abbonati ai nostri Feed RSS Iscriviti alla nostra newsletter!
cip cip

Stage

Gli stage si svolgeranno il sabato e la domenica, con  una durata complessiva di 10 ore.  I seminari si terranno presso la Sala prove Albero Blu -V.le Bordolini 35,  Lecco – Posti limitati

a breve gli stage 2016

alcuni stage passati

PERCORSI VOCALI con Camilla Barbarito  18 e 19 gennaio
L’ATTORE COMPOSITIVO con Benedetto Sicca 15 e 16 febbraio+22 e 23 febbraio
TEATRO-MOVIMENTO con Michele Fiocchi 22 e 23 marzo
COMMEDIA dell’ARTE con Stefano Panzeri  5/6  aprile
DIZIONE e LETTURA ESPRESSIVA 18 e 19 maggio con Angela Ricciardi

PERCORSI VOCALI

sabato 18 e domenica 19 gennaio
condotto da Camilla Barbarito

Il percorso che propongo ha come principale cardine il mio desiderio di trasmettere il piacere e la forza dell’ensemble.
Un itinerario che contempla diversi paesaggi in cui respirare un canto comune, unico e irripetibile perché parzialmente basato sull’improvvisazione.
Muovendo i primi passi di questo percorso adoperiamo alcuni elementi che stanno a cavallo tra teatro e musica per innalzare la nostra soglia di ascolto, rendere più viva la nostra presenza e atterrare su un piano in cui riuscire comunicare non solo  il contenuto testuale che esce dalla nostra bocca, ma attravrso l’intenzione , con il linguaggio del corpo o un semplice tono o inflessione della voce e si comunica all’esterno e agli altri.
Diversi piani di lavoro si intersecano.
- SUONO e RESPIRO: siamo uno strumento a fiato e disponiamo di molti risuonatori possibili, la pratica sempre ci rivela a noi stessi.
- RITMO, la pulsazione cardiaca di ogni forma espressiva, è la tensione strutturale di qualsiasi musica, persino quando non c’è un beat regolare.
- MELODIA che disegna linee attraverso cui il canto si libra: linee tenui o marcate, semplici o ornate, curve, spezzate, intermittenti, scale che salgono o che scendono, o forse addirittura tonfi; il tutto reso possibile dal silenzio, la nostra pagina bianca.
- ARMONIA, in cui la sovrapposizione di più elementi ritmici e melodici dà luogo ad una struttura più complessa: siamo gli architetti visionari di un edificio sonoro, armonizziamo e assembliamo a nostro piacimento parti diverse che si compongono fra loro.

STAGE: L’ATTORE COMPOSITIVO

approfondimento individuale su testi di Cechov: i rapporti e le relazioni del personaggio

condotto da Benedetto Sicca

sabato 15 e domenica 16 febbraio
sabato 22 e domenica 23 febbraio

PROGRAMMA:
Nell’arco di ciascun week end si lavorerà a partire da testi di Cechov “Il Gabbiano”, “Tre Sorelle” e “Giardino dei Ciliegi “(produzioni del prossimo anno della compagnia).

Nel primo laboratorio si lavorerà su brevi frammenti di testo scelti dal candidato, analizzando le fondamentali caratteristiche dell’azione e del linguaggio (ritmo, tono e volume). Si scomporranno tali variabili in possibili elementi di composizioni. Si lavorerà sull’armonizzazione della propria voce con quella degli altri e sulla presa di coscienza della cura della propria emissione. Si stimolerà, a partire dall’analisi del frammento scelto dal candidato, di individuare un percorso di riflessione individuale sulla possibilità di mettere a fuoco il rapporto dei personaggi con il tempo, lo spazio e con le azioni degli altri personaggi

Nel secondo laboratorio si individueranno partiture di movimenti che permettano di costruire aspetti sintomatici dei personaggi e di metterne a fuoco il così detto linguaggio preterintenzionale (movimenti involontari e inconsapevoli): ciò che in ogni persona -ed in ogni personaggio- denuncia i propri stati d’animo indipendentemente dalla nostra volontà. Si sperimenteranno modelli di utilizzazione della voce non convenzionali attraverso cenni della metodologia di vocalità molecolare; Si sperimenteranno modalità di composizione istintiva attraverso cui costruire, insieme agli altri, dei processi creativi condivisi e delle prime composizioni di gruppo.

“LO SPAZIO INSIEME”

Stage di teatro/movimento sulla coralità

sabato 22 e domenica 23 marzo
condotto da
Michele Fiocchi

Il lavoro si basa su esercizi fisici eseguiti nel contesto di una dimensione corale, e che hanno lo scopo di aprire la percezione dei singoli rispetto al gruppo di lavoro e allo spazio della scena, allo scopo di sviluppare capacità sinergiche e di composizione coreografica. Si cerca di stimolare, attraverso il potenziamento dei canali percettivi di ascolto e lo studio di regole e modalità di movimento del corpo, le capacità di azione concertata in un ensemble di attori e o danzatori, in relazione allo spazio.

Lo studio prevede:
- Lavoro sul punto d’espressione del gesto: pulizia dell’azione, apertura e chiusura del gesto e traiettorie nello spazio, sospensioni. Partendo dalla postura e dalla ricerca e messa in gioco dell’equilibrio del corpo;
- Prossemica; occupazione dello spazio, collocazione mirata, uso dinamico della statica. Accordarsi istantaneamente sulle priorità gerarchiche del focus di una scena e mantenere
alta la tensione;
- Sincronia: azione in sincrono, uso di un tempo comune, lettura immediata delle forme,
reattività istantanea, capacità di percepire e comunicare i passaggi di testimone. Sviluppo di
geometrie: linee rette e linee curve per alimentare l’energia dell’azione e del gruppo;
- Coppia: lavoro sull’equilibrio e sull’utilizzo del peso in coppia. Elementi di dialogo col
corpo attraverso il contatto;
- Composizione: cercare, con un numero limitato di regole ed elementi, usando tutto il
materiale proposto nello stage, di creare una composizione di gruppo nella quale trovi spazio l’unicità dei singoli.

E’ un lavoro di base centrato su elementi semplici e concreti ma di forte impegno. Può fornire
elementi per la ricerca di un vocabolario coreografico o di una dimensione attorale improntata
ad una ricerca interpretativa motoria e gestuale.

LA COMMEDIA DELL’ARTE  - STORIE E TECNICHE

L’attore e la maschera della Commedia dell’Arte
sabato 5 e domenica 6 aprile

a cura di Stefano Panzeri

Il lavoro è diretto a chi vuole conoscere la Commedia dell’Arte e le sue maschere.  Si tratta di laboratorio di carattere pratico in cui si esplora
-il training propedeutico alla recitazione con maschera
-le tecniche di respirazione e movimento
-storia carattere e movimenti delle principali maschere
-improvvisazione e gioco scenico.
-studio sull’attualizzazione delle maschere tradizionali: Arlecchino oggi chi è?

DIZIONE, ARTICOLAZIONE e LETTURA INTERPRETATIVA

Il laboratorio, che avrà una durata di 10 ore totali suddivise in due giorni, propone di introdurre i partecipanti alle regole fondamentali della corretta dizione della lingua italiana in un percorso che li vedrà esplorare esercizi base per una buona respirazione e postura fisica e per una buona articolazione fonetica ed emissione vocale. Verranno poi date alcuni suggerimenti sulla lettura interpretativa di un breve testo a piacere che ogni partecipante porterà con sè.

STAGE 2013

26/27 Gennaio 2013
DIZIONE -
L’ARTE DEL BEL PARLARE - con Ancilla Oggioni

Un seminario per scoprire la dizione e all’arte del bel parlare. Attraverso l’approfondimento dell’uso corretto e costante delle regole base dell’ ortoepia (accenti, figure retoriche, verso…) si farà un lavoro sulla voce e la parola attraverso il metodo Stanislavskij e mediante esercitazioni sui testi. Partendo dalla percezione del corpo-respiro, ci eserciteremo attraverso tecniche di emissione vocale: respirazione diaframmatica, gestione del fiato, cosa sono e quali sono i risuonatori a nostra disposizione. Accenni di lettura creativa.

9/10 febbraio 2013
CUORE di CLO WN
con Enrico De Meo

Un weekend per far emergere il Clown che è in noi.  Dopo una prima fase dedicata a sviluppare complicità ed ascolto fra i partecipanti, scopriremo poi le possibilità di gioco, i ritmi e tempi, spazi ed equilibri, che ci aiuteranno a definire ed esprimere, attraverso improvvisazioni guidate e libere, ogni clown indagandone la psicologia, il movimento e la voce. Tecniche di Slapstick, trasformazione dell’oggetto ed elementi di costume e trucco arricchiranno questa magica esperienza.
«Il Clown non è stato creato per il fanciullo ma per l’uomo dal cuore di fanciullo.»
Pierre Etaix

9/10 Marzo 2013
“IMPROVVISAZIONE di TEATRO-MOVIMENTO”
con Michele Fiocchi

Laboratorio improntato allo studio di dinamiche di improvvisazione teatrale a partire dal lavoro sul corpo. Il lavoro si basa su esercizi fisici eseguiti in un contesto corale, e che hanno lo scopo di aprire la percezione dei singoli rispetto al gruppo. Si lavorerà su elementi semplici e concreti ma di forte impegno. Studieremo l’espressione del gesto (pulizia dell’azione, traiettorie, sospensioni, equilibri), la Prossemica (utilizzo dello spazio e densità del campo d’azione), la Sincronia (azione in sincrono, uso di un tempo comune, lettura immediata delle forme, reattività istantanea), Sviluppo di geometrie: linee rette e linee curve, la coppia: equilibrio, peso, dialogo col corpo attraverso il contatto; ed infine Composizione: attraverso un numero limitato di regole ed utilizzando in maniera giocosa tutto il materiale proposto nello stage, creare un’improvvisazione teatrale organica.

13 /14 APRILE  2013
CORPO, VOCE e AZIONE
con Mario Ruggeri

In questo laboratorio viene proposto un percorso di esperienze sui temi fondativi dell’attore-performer. Corpo, voce, azione. Si lavorerà sulla relazione sonora tra ritmo, tono e volume e la loro composizione, sull’attenzione in movimento, sull’improvvisazione e sul canto. Questi elementi si intrecceranno in un sistema di lavoro organico. Il tema che sottenderà l’intera sessione sarà “tèssere relazione”, creare cioè, o richiamare in vita, la capacità aggregante dell’arte teatrale attraverso l’ascolto di se stessi e dell’altro attraverso la tecnica. E’ gradito ma non indispensabile portare materiali su cui lavorare insieme (per esempio un testo a memoria, una canzone, una poesia). E’ richiesto, oltre all’abbigliamento comodo per il training fisico, un abito bello e pulito per le improvvisazioni.

4/5 maggio 2013
SCRITTURA CREATIVA
– con Paola Viganò

Per scrittura creativa si intende quell’insieme di tecniche narrative che consentono allo scrittore di esplorare la propria capacità espressiva. La scrittura creativa è in grado di fornire, al di là del talento personale, gli strumenti narrativi fondamentali per la costruzione di una trama, di una situazione e di una storia. Si utilizzeranno giochi linguistici per ampliare la propria dotazione ed espressione di parole e informazioni più tecniche relative allo scrivere. Il laboratorio si focalizzerà sullo studio degli elementi principali che compongono una storia:  incipit, costruzione dei personaggi, definizione dei dialoghi per arrivare a stendere un breve testo personale.

____

locandina LOCANDINA 2012

TEATRO DANZA con Gabriele Marra 28 e 29 gennaio
PERCORSI VOCALI con Camilla Barbarito 18 e 19 febbraio
MASCHERA NEUTRA con Felice Picco 31 marzo e 1 aprile
RACCONTI CON LA VOCE con Claudio Milani 12  e 13 maggio


SEMINARIO DI FORMAZIONE per OPERATORI TEATRALI

dal 5 al 10 SETTEMBRE 2011

__________

STAGE 2010-2011 locandina

L’ARTE DEL BEL   PARLARE Ancilla Oggioni – novembre 2010

IMPROVVISAZIONE TEATRALE Michele Fiocchi - gennaio 2011
CUORE DI CLOWN Enrico De Meo - febbraio 2011
LEGGERE AD ALTA VOCE Renata Coluccini – marzo 2011
ESSERE SCENICI Piero Bellotto e Cristina Triggiani – giugno 2011

Per informazioni ed iscrizioni:
0341 288460
info@alberobluteatro.it

 

Lascia un Commento

XHTML: È possibile utilizzare questi marcatori: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>